Salta al contenuto principale
Please enable JS

Grafica web e psicologia del colore

web_design_colore

Il lavoro del graphic design, al 90% è creatività e si può associare alla figura di un artista che pennella la sua tela studiando le sfumature di colori e i font più adeguati ad ogni situazione. 

E proprio i colori hanno un ruolo fondamentale nella riuscita di un progetto, in quanto la percezione visiva è creata dal nostro cervello e, come tale, è capace di provocare risposte emotive ed atteggiamenti psicologici diversi. 

 

E’ su questi concetti che si basa la cromoterapia: come un individuo è condizionato nella scelta del colore degli abiti da indossare sulla base di un determinato stato d’animo, così le emozioni influenzano la vendita ed è possibile indirizzare, attraverso l’uso di elementi visivi, la volontà di acquisto di un cliente verso un certo prodotto piuttosto che un altro.

 

I risultati degli studi in questo ambito posso risultare molto interessanti a livello lavorativo: partiamo dal rosso e dall’arancione, conosciuti come colori intensi ed emozionali, applicati al settore alimentare incoraggiano a mangiare di più e più velocemente, per questo sono scelti da aziende leader nel mondo della ristorazione e spesso sono utilizzati per attirare l’attenzione nel periodo dei saldi o di promozioni.

Il giallo è più allegro, richiama l’ottimismo e l’energia, è acceso e coinvolge facilmente i giovani, molto di impatto e ad alta leggibilità il contrasto con un testo di colore nero. 

Il blu è un colore estremamente rilassante e positivo, esprime benessere e tranquillità, ispira fiducia ed è rassicurante: è perfetto per rappresentare siti di attività sanitarie e finanziarie.

Il verde è riposante e distensivo, è il colore più rilassante dello spettro, può essere scelto per tutte le attività che hanno a che fare con il concept della natura: prodotti biologici, ristoranti vegetariani e vegani, aziende con prodotti naturali.

Il nero è potente ed elegante, utilizzato per il marketing di lusso.