Salta al contenuto principale
Please enable JS

Google conta le calorie del cibo da una foto

smartphone_food

Chi di voi, almeno una volta, non ha scattato una foto al proprio piatto prima di inziare a mangiare? Magari per l'aspetto particolarmente curato, per condividerlo nei social da istagram a facebook oppure anche solo per mantenere un ricordo di una piacevole cena, senza parlare di chi lo fa di professione come ad esempio i foodblogger. Ora grazie al nuovo progetto di Google ci sarà un motivo in più per farlo: l’Intelligenza Artificiale (AI), sempre più al centro dell’attività di Google, si sta focalizzando in diversi ambiti tra cui il food.

Si chiama Im2Calories il sistema brevettato che, osservando un’immagine, anche in bassa risoluzione, conta gli alimenti presenti e può indicare la relativa quantità di calorie sulla base delle dimensioni, dei condimenti o di altri elementi presenti, analizzando i pixel della foto.
E’ quanto ha svelato al Rework Deep Learning Summit tenutosi a Boston, il ricercatore di Google Kevin Murphy. Il progetto è legato a dei sofisticati algoritmi di deep learning che analizzano immagini statiche di cibo e offrono un stima delle calorie di una determinate pietanza.

Secondo Murphy il sistema al momento è senza dubbio rivoluzionario, non è ancora estremamente preciso, ma con il tempo verrà affinato e sicuramente sarà ritenuto molto utile sia dalle persone comuni che da chi lavora nell’ambito della sanità, per combattere problemi diffusi quale ad esempio l'obesità.